09/09/2009 - Le molteplici dimensioni della diagnosi: culture, sistemi, persone si incontrano.

Autore: campania

10 e 11 0ttobre 2009
Università degli studi di Napoli L’Orientale Palazzo del Mediterraneo Via Nuova Marina 59 Napoli

  La diagnosi: quali processi mette in atto? Perché fare o non fare terapia? Quale progetto terapeutico trae origine dalla diagnosi e cosa si aspetta chi la chiede? Nella diagnosi è già implicita l’idea prognostica della conclusione della terapia?
   Prendere coscienza del senso della malattia e della salute, è sempre un incontro di culture che si interfacciano e confrontano mettendo in gioco differenti componenti culturali: le varie teorie con le quali le persone si rappresentano il proprio sé, il sé con gli altri, il sé e il sentimento di appartenenza , il sé nella cura, il sé narrativo e autobiografico che chiamiamo identità.
   Abbiamo scelto di affrontare questo tema, sia perché nella attuale società multietnica la diagnosi costituisce di per sé uno speciale incontro di culture e di molteplici sfaccettature sia perché la diagnosi va oggi ripensata alla luce dei nuovi linguaggi del disagio psichico.
  Il convegno è organizzato come una sorta di “work in progress” che si articola mettendo a confronto, pur all’interno del modello sistemico, i diversi aspetti in gioco, le differenti prospettive e le più recenti proposte di ricerca e di studio.

PER INFORMAZIONI e ISCRIZIONI RIVOLGERSI A: ASSOCIAZIONE IPERTESTO VIA CILEA N. 94  NAPOLI
TEL. 0815790743-3468027266  FAX 08119571838
www ipertesto.org  corsiecm@ipertesto.org   Orari : tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 13:30

ASSOCIAZIONE CERCO: Dott.ssa Elena Giugliano, elenagiugliano@libero.it Cell. 339.5923010 dalle ore 15,00 alle ore 19,00

15 Crediti ecm riconosciuti  per tutte le categorie  Quota Iscrizione  ?  130,00  Per gruppi di 3 persone sconto del 15%  !–
/* Definizione dei tipi di carattere */
@font-face
{font-family:Verdana;
mso-font-charset:0;
mso-generic-font-family:swiss;
mso-font-pitch:variable;
panose-1:2 11 6 4 3 5 4 4 2 4;
mso-font-signature:647 0 0 0 536871327 0;}
@font-face
{font-family:"Times New Roman";
mso-font-charset:0;
mso-generic-font-family:roman;
mso-font-pitch:variable;
panose-1:2 2 6 3 5 4 5 2 3 4;
mso-font-signature:31367 -2147483648 8 0 1073742335 -65536;}
/* Definizioni degli stili */
p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal
{mso-style-parent:"";
text-indent:0pt;
margin-left:0pt;
margin-right:0pt;
margin-top:0pt;
margin-bottom:0pt;
text-align:left;
font-family:"Times New Roman";
mso-default-font-family:"Times New Roman";
mso-ascii-font-family:"Times New Roman";
mso-latin-font-family:"Times New Roman";
mso-greek-font-family:"Times New Roman";
mso-cyrillic-font-family:"Times New Roman";
mso-armenian-font-family:Sylfaen;
mso-hebrew-font-family:"Times New Roman";
mso-arabic-font-family:"Times New Roman";
mso-devanagari-font-family:Mangal;
mso-bengali-font-family:Vrinda;
mso-gurmukhi-font-family:Raavi;
mso-oriya-font-family:Kalinga;
mso-tamil-font-family:Latha;
mso-telugu-font-family:Gautami;
mso-kannada-font-family:Tunga;
mso-malayalam-font-family:Kartika;
mso-thai-font-family:"Angsana New";
mso-lao-font-family:DokChampa;
mso-tibetan-font-family:"Microsoft Himalaya";
mso-georgian-font-family:Sylfaen;
mso-hangul-font-family:Batang;
mso-kana-font-family:"MS Mincho";
mso-bopomofo-font-family:PMingLiU;
mso-han-font-family:SimSun;
mso-halfwidthkana-font-family:"MS Mincho";
mso-yi-font-family:"Microsoft Yi Baiti";
mso-syriac-font-family:"Estrangelo Edessa";
mso-thaana-font-family:"MV Boli";
mso-sinhala-font-family:"Iskoola Pota";
mso-ethiopic-font-family:Nyala;
mso-cherokee-font-family:"Plantagenet Cherokee";
mso-canadianabor-font-family:"Euphemia Regular CAS";
mso-khmer-font-family:DaunPenh;
mso-mongolian-font-family:"Mongolian Baiti";
mso-latinext-font-family:"Times New Roman";
font-size:10.0pt;
color:black;
mso-font-kerning:14.0pt;
mso-char-tracking:100%;
mso-font-width:100%;}
ol
{margin-top:0in;
margin-bottom:0in;
margin-left:.25in;}
ul
{margin-top:0in;
margin-bottom:0in;
margin-left:.25in;}
@page
{mso-hyphenate:auto;}
–>

MODALITA’ di PRESENTAZIONE DEI POSTER

   

Il poster ha un altezza di 100 cm e una larghezza di 70 cm e deve contenere: ipotesi e obiettivi, procedure con campioni, strumenti, analisi dei dati e risultati. I poster   saranno esposti dal 10 ottobre alla conclusione dei lavori.

    L’autore/i dei poster selezionati dovranno fare una breve presentazione orale nell’ambito della sessione congressuale per la quale sono stati scelti. Gli abstract delle comunicazioni scientifiche illustrate nei poster devono arrivare al comitato scientifico entro e non oltre il 15 settermbre, via e-mail ai seguenti indirizzi: dinacciangela@libero.it; mdcozzolino@unina.it;  giuseppeesp@alice.it

Il comitato scientifico comunicherà dopo l’accettazione le modalità di esposizione dei poster in sede congressuale.

   L’invio dell’abstract deve essere corredato dalla iscrizione al congresso.

!–[endif]—>o:p />

Tag:
118 queries in 0.270 seconds.